Cerca

Venerdì, 22 09 2017

Giornata delle Scienze Umane

Le Scienze Umane non si possono studiare solo sulla carta, vanno comprese attraverso l'esperienza. 

La mente, il bambino, l'uomo e la società non sono semplicemente argomenti teorici, sono la nostra stessa realtà. 

Impossibile limitare Psicologia, Pedagogia, Antropologia e Sociologia entro il confine astratto delle idee, occorre il più possibile sperimentarle sul campo della vita reale.
 
A partire da queste premesse, il 20 aprile i professori Ivo Magliola, Alberto Morella e Stefania Bergero hanno dato il via alla Giornata delle Scienze Umane 2017 del Liceo "Albert", nell'avveniristica struttura "Lanzo Incontra" messa a disposizione dal Comune. 
Con il tema Sperimentare le Scienze Umane alternando Scuola e Lavoro, la giornata ha avuto come motivo conduttore lo stage, raccontato dai ragazzi delle classi quarte a quelli delle classi prime. Una sorta di "passaggio del testimone" affinché l'esperienza dei più grandi venga condivisa dai più giovani. E così ancora una volta è andato in scena il modello Albert di Alternanza Scuola-Lavoro nelle Scienze Umane, che funziona da molti anni e che sembra quasi aver ispirato la recente Legge della Buona Scuola.
 
In particolare si è parlato di Alternanza Scuola - Lavoro nella Casa Famiglia e nell'Educativa Territoriale della Cooperativa Crisalide, nel Centro Diurno di Salute Mentale, nel Servizio Dipendenze, nel Centro di Promozione della Salute dell'ASL TO4, nell'Hospice, nella Scuola Ospedaliera, dei Reparti di Pediatria e di Medicina d'Urgenza, nelle Residenze per Anziani e nella Casa Circondariale.
 
Sono stati toccati molti temi di grande rilievo nelle Scienze Umane, con interventi di esperti dei diversi settori, che durante gli stage hanno svolto il compito di tutor. Giorgio Bellan, Sonia Mazzetto e Maria Franca Dupont hanno parlato di corrette abitudini alimentari e salute degli adolescenti,  Franca Cannatà e Sante Fontana di scuola per studenti lungodegenti in ospedale, Diego Amodio di malattie mentali, Manuela Barboni di disagio e integrazione sociale dei minorenni e infine il criminologo Antonio De Salvia, insieme con un ex detenuto del carcere delle Vallette, ha parlato di esperienze criminali, detentive e rieducative vissute in prima persona.
 
Il tutto si è concluso a tavola, perché l'Albert non dimentica mai di essere anche un alberghiero. Il pranzo a buffet attento alla salute, in tema con gli argomenti della giornata, è stato preparato e servito dagli allievi dei professori Sanci, Caviolo e Basso.
 
 
 

Centro “Lanzo Incontra”

Lanzo Torinese, Piazza Rolle

 

 

 Giovedì 20 aprile 2017

 

Liceo delle Scienze Umane “F. Albert” di Lanzo

 

Giornata delle Scienze Umane 2017

Sperimentare le Scienze Umane alternando Scuola e Lavoro

Classi 1°AS, 1°BS, 4°BS

Classi 4°AS, 5°AS, 5°BS (dalle ore 12)

 

Programma

 

Centro "Lanzo Incontra"

Ore 8: Accoglienza e presentazione della giornata

Ore 8.15: La 4°BS presenta le esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro presso i centri dell’ASL TO4, la Cooperativa Crisalide e il CIS di Ciriè.

Ore 10.30: Dibattito con Tutor e Formatori: Esperienze di Alternanza nelle Scienze Umane oggi e domani negli ambiti delle Cooperative Sociali, della Promozione della Salute e della Scuola Ospedaliera.

Ore 12: Dibattito con il dott. De Salvia, criminologo: Detenzione e rieducazione nella Casa Circondariale “Lorusso Cutugno” delle Vallette di Torino.

Ristorante dell’Istituto Alberghiero “Albert”

Ore 14.15: Pranzo "salutare" a Buffet