Cerca

Martedì, 25 06 2019

CGIL - Pubblico impiego: completata la riscrittura del testo unico. Ora rinnovare i contratti e finanziare la stabilizzazione dei precari

La riscrittura del testo unico del pubblico impiego (DLgs 165/01) e della c.d. legge “Brunetta” (DLgs 150/09), contenuta nei decreti delegati licenziati in via definitiva nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri, crea le condizioni perché dopo otto anni i settori dell’Istruzione e della Ricerca, al pari di tutto il Pubblico Impiego, possano avviare la trattativa per il rinnovo del contratto.

Naturalmente è responsabilità del Governo garantire le risorse necessarie al rinnovo del contratto in base all’accordo del 30 novembre 2016 e per finanziare la stabilizzazione dei precari. Così come spetta al Governo l’emanazione degli atti di indirizzo per il concreto avvio del negoziato all’ARAN.

Sarà quindi importante incalzare con la nostra iniziativa il Governo affinché mantenga gli impegni e presti attenzione alla particolarità dei settori della conoscenza.

Continua a leggere la notizia