Cerca

Martedì, 24 04 2018

Ricordi di un'esperienza indimenticabile

RICORDI DI UN’ESPERIENZA INDIMENTICABILE

 

"Esattamente un anno fa, 01/09/2016, iniziava la mia esperienza Talenti Neodiplomati, la bella avventura che ha cambiato e stravolto totalmente la mia vita. Un'esperienza che non dimenticherò mai e che rifarei altri miliardi di volte. 

Ancora ricordo la paura, l'ansia, l'emozione e la stanchezza di quel giorno. Avevamo l’aereo alle ore 6:50, ma eravamo già in aeroporto alle 4 del mattino. Salendo su quell'aereo tutto ha avuto inizio, insieme ad Andrea, Giovanni e Francesco, il mio compagno di avventura ad Amadores. Arrivati a Gran Canaria non sapevamo né la lingua né dove ci trovavamo davvero, a parte le foto già viste e le mappe dell’isola.  Stanchi e confusi ci hanno portato allo hotel che sarebbe stato il nostro posto di lavoro e la nostra casa per i successivi tre mesi: il GLORIA PALACE AMADORES, un hotel SPETTACOLARE. Parliamo con Marvin Hilgers, un po' in inglese un po' in spagnolo, ma riusciamo a comprenderci.

Arriva il momento di andare in camera, stiamo per essere divisi e non lo sappiamo ancora. Arriviamo di fronte la stanza numero 5, una stanza minuscola con mille asciugamani appesi all'entrata e in lontananza vedo due donnine vestite di bianco (lavoravano nella SPA), Sabien e Silke che mi danno il benvenuto e corrono a lavorare. Mi sistemo e seguo Francesco per vedere dove sarebbe finito. Diciamo che gli è andata meglio: stanza più grande, più bella, più bagni ecc. 

Ci mostrano tutto l'hotel; dove si mangia, dove si lavora, dove ci si rilassa, dove si prendono i famosi asciugamani blu.

I primi 3 giorni sono stati traumatici, fortuna che ho avuto Francesco al mio fianco che ogni sera mi dava la buonanotte, con un abbraccio e un bacio. Passati questi 3 giorni mi hanno trasferito nella camera di fianco, la numero 6, con Marta; da quel momento in poi, ogni giorno è stato meglio del precedente. Ringrazio Marta per tutto, per avermi insegnato al meglio l'inglese, per avermi fatto sorridere e per avermi ascoltato tutte le volte necessarie.

Il primo giorno, a lavoro è stata una confusione unica; fortunatamente c'era Marco, il pizzaiolo, che ci traduceva quello che diceva lo chef. Mi hanno subito affidato a Ylenia, la persona più buona del mondo, un'amica splendida che parla però in modo incomprensibile. Durante i primi giorni con lei la mia faccia rimaneva ogni volta sempre più perplessa, però grazie a lei ho imparato lo spagnolo ed oggi posso dire di parlarlo alla perfezione come, quasi, l'italiano. Francesco invece era con Melania che mi insegnava tutto ed è sempre stata cortese e disponibile come una sorella maggiore. 

Da lì in poi tutti i giorni è stato un imparare, ma anche un insegnare (volevano imparare l'italiano). Finalmente conosco lui, quello che poi dopo un mese sarebbe diventato il secondo chef: Juan, una persona favolosa, che mi ha insegnato tanto, sia con lo spagnolo che in cucina; te dijo gracias por todos,  

Ringrazio anche Antonio, Echedey, Japsey Gianluca e tutti gli altri.

Dopo un mese e passa arrivano, Alex, aiutante di cucina, ma anche Samuele e Xurde, e poi Maria,una ragazza italiana di Livorno,una sorella, un'amica, una mamma ma soprattutto la mia ballerina fidata, che mi ha sempre aiutata e mi è stata accanto.

Sono stati tre mesi indimenticabili all’interno di un grande gruppo.

GRACIAS A TODOS VE ECHO DE MENOS♥️ "

 

Federica Santangelo (IIS FEDERICO ALBERT- Lanzo T.se)